Il bricolage: la moda che vede gli over 60 in crescita

Dedicarsi ad una passione aiuta a vivere meglio la vita e a rilassarsi. Il bricolage sta dilagando fra gli ultrasessantenni che sono notevolmente in crescita in tutti i settori.

Più tempo da dedicare alle proprie passioni

Attorno ai sessantenni, chi è fortunato, è andato in pensione, ha più tempo libero da dedicare a sé stesso e alle proprie passioni. Il lavoro è finito, i figli si sono fatti grandi e le giornate, salvo la presenza di nipoti, regalano degli spazi dove divertirsi con i propri interessi. Ecco allora che c’è chi si dedica alla lavorazione del legno, al giardinaggio, alla creazione di gioielli, agli stampi in gesso e a qualsiasi altra attività che scateni la fantasia e la manualità che è in ognuno di noi.

L’attrezzatura dell’hobbysta

Quando s’inizia un hobby, la prima cosa da fare è attrezzarsi con le apparecchiature e il materiale necessario. Si inizia sempre un po’ alla volta visto che il materiale per i “bricoler” non è proprio a buon prezzo. Per trovare tutto il necessario si può cercare un po’ in internet o nel mondo dell’usato dove si trovano, in particolare, macchinari a prezzo inferiore.

Se non ci sono abbastanza fondi da dedicare alla propria passione è possibile vendere dei vecchi monili  su www.comproororoma.info, un negozio certificato e accreditato che segue la nuova normativa imposta alle attività che trattano metalli preziosi. In questo modo venderai gioielli che non utilizzi più e ti creerai un gruzzoletto per dar vita alla tua esperienza di bricolage. La cosa importante è non fare come due donne che hanno cercato di rubare articoli per bricolage per un valore di 400 euro. Si erano munite di borsa schermata contro l’antitaccheggio e l’avevano riempita di dischi per smerigliatrice, vernice decorativa, smalti, spatole, ecc. Sicuramente non erano riuscite a mettere un freno alla loro passione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *