La pulizia del laminato: operazione semplice e necessaria

 laminato non è un’operazione non complicata ma può essere delicata

Quando si decide di pulire parquet è bene tenere in mente alcuni trucchi per non rischiare di rovinare il proprio pavimento perché sebbene sia molto bello potrebbe rovinarsi e perdere la sua normale lucentezza. Il parquet laminato è un prodotto indicato per tutti coloro che hanno intenzione di avere un pavimento molto elegante con un prezzo più che conveniente. In questa guida andremo a vedere quali sono le cose da fare e quelle da evitare.

Per prima cosa bisogna scopare e la scelta più appropriata è quella di adoperare scope con setole morbide oppure una comune aspirapolvere ma per lavare il laminato bisogna portare una grande attenzione in modo che non ci siano infiltrazioni d’acqua che potrebbero distruggere il pavimento. Quindi bisogna assicurarsi che il panno sia strizzato molto forte e che ci si muova non seguendo una linea retta in modo che l’acqua non possa ristagnare per molto tempo sul pavimento. Se parlando di lavaggio bisogna tenere presente che vi sono detergenti creati ad hoc sia chimici che naturali. Se vi sono dei graffi, col tempo potrebbero essercene, si può operare con dei completi atti a rendere il pavimento a livello eliminando quindi questi segni molto antipatici.

Il parquet laminato, come abbiamo visto, è un prodotto molto interessante perché è bello e robusto ma non si deve mai pensare che non necessiti di cure perché la superficie di legno, per rimanere bella a lungo, deve essere curata con la massima attenzione. Le regole che abbiamo visto sono molto importanti per non essere molto aggressivi quando ci mettiamo a pulire questo prodotto perché ristagni d’acqua, attrezzi troppo pesanti e detergenti a base di ammoniaca possono creare danni molto seri al pavimento che abbiamo scelto con tanta cura e che ammiamo molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *